MAGAZINE
siringa_vaccinazioni_meningite
Meningite: i bambini i più colpiti
24 febbraio 2017
calendula_infusi_gravidanza
Tisane: quali evitare in gravidanza
1 marzo 2017
Show all

Il latte migliore è quello della mamma

latte_seno_benefici_bambino

Il latte della mamma è l’alimento migliore per il neonato poiché soddisfa i suoi fabbisogni, almeno nei primi sei mesi: è l’unico naturale, contiene i nutrienti nelle proporzioni adeguate e aiuta lo sviluppo del sistema nervoso del bambino. I medici inoltre consigliano, per le sue proprietà benefiche, di allattare al seno anche bimbi prematuri e ricoverati in ospedale.

Come in tutti i mammiferi, il latte della mamma umana è differente a seconda del periodo:

  1. Dalla nascita del bimbo e fino al sesto giorno circa, la mammella produce colostro: è un latte ricco di proteine e sali minerali, che aiuta il bambino a riacquistare le energie perse durante il parto. Inoltre il colostro contiene anticorpi, importantissimi per il suo sistema immunitario che ancora non è in grado di affrontare i germi, oltre ad avere globuli bianchi e lisozima.
  2. Dopo meno di una settimana, il latte materno cambia composizione e prende il nome di latte di transizione. In questo aumentano zuccheri e grassi, il tutto per soddisfare il fabbisogno di energie del bimbo, che è massimo nel primo mese di vita.
  3. Dopo due settimane il latte diventa maturo, ovvero raggiunge la composizione che manterrà fino allo svezzamento.

Perché il latte della mamma è preferibile al latte artificiale?

  • Mentre l’aspetto nutritivo del latte materno può essere simile a quello del latte artificiale, le proprietà immunologiche non sono riproducibili. La presenza di anticorpi e globuli bianchi protegge il neonato dai batteri dell’ambiente esterno mentre lisozima e altre sostanze favoriscono lo sviluppo della flora intestinale.
  • Il latte materno previene disturbi che possono presentarsi più tardi nel bambino, come diabete e obesità: verso la fine della poppata aumentano i grassi nel latte, aumentando il senso di sazietà.
  • Sembra che il latte della mamma protegga il bimbo dalle allergie: ritardando il primo contatto con gli alimenti, il sistema immunitario del bambino ha più tempo per svilupparsi.
  • Scontato parlare del risparmio dal punto di vista economico per le mamme che allattano, piuttosto è importante ricordare che il momento della poppata crea un fortissimo legame mamma-bambino. Lo sguardo reciproco tra i due nel momento del pasto intensifica il rapporto e insegna al bambino a sintonizzarsi con un altro essere umano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *