MAGAZINE
toxoplasmosi_gravidanza
Toxoplasmosi? Attenzione in gravidanza
27 gennaio 2017
neonato_screening_neonatale
Screening neonatale: le novità dell’ultimo anno
1 febbraio 2017
Show all

Ami la zumba? Non smettere in gravidanza

zumba_gravidanza

Diverse ricerche lo confermano: praticare con moderazione sport in gravidanza non solo è possibile ma persino salutare. Vale anche per il ballo?
Se sei fan della
 Zumba, il popolare allenamento di ballo a intensità variabile, puoi continuare a divertirti in tutta sicurezza per te e per il tuo bambino.

Non è necessario infatti eliminare dalla tua ruotine questa passione, a meno di gravidanza a rischio e se il medico non ti ha consigliato di stare a riposo.
Parla sempre col medico prima di ogni decisione che riguarda il tuo corpo, soprattutto se si tratta di 
sport e alimentazione.
L’esercizio quotidiano e moderato migliora la circolazione del sangue e l’ossigenazione di organi e tessuti del tuo corpo, previene crampi e varici alle gambe. Inoltre gli allenamenti di danza come la zumba aumentano i livelli di endorfine nel corpo promuovendo anche il benessere psichico.

Durante la gravidanza, la frequenza cardiaca non deve superare i 140 battiti al minuto e l’allenamento deve durare mediamente 30 minuti al giorno. La Zumba soddisfa entrambi questi requisiti e, con alcuni accorgimenti, è un’ottima alleata del tuo benessere.

Ecco alcuni consigli:
Se durante l’allenamento ti senti troppo affaticata diminuisci l’intensità dell’esercizio: devi sempre ascoltare il tuo corpo. Evita i movimenti bruschi e sostituisci i salti con la marcia, per diminuire il rischio di vertigini e cadute.
Prima dell’allenamento parla con il tuo istruttore: può consigliarti alcune modifiche alle mosse abituali per non stressare eccessivamente il tuo corpo, soprattutto quando si tratta di flessioni e torsioni. Indossa sempre abiti comodi e traspiranti e bevi molta acqua: anche se non senti sete il tuo corpo e il tuo bambino hanno bisogno di idratarsi.
Cerca di non esagerare: ti raccomandiamo di non superare le tre o quattro lezioni a settimana di 30 minuti.

Se ne hai l’opportunità, prova un corso di Aqua Zumba: un allenamento che unisce il divertimento di un classico allenamento di Zumba con i benefici dell’acqua, che rinfresca e allevia l’impatto degli esercizi.

Infine, non sottovalutare mai l’importanza che mantenere i tuoi interessi e i tuoi spazi ha sul tuo benessere psicologico. Praticare con costanza un’attività che ti diverte e ti piace ha effetti positivi su di te e sul tuo bambino.

Non sei ancora convinta? Di seguito un video della celebre insegnante di Zumba Bernadett Fejszes col pancione in una lezione di ballo dedicata alle future mamme!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *